MOSTRA: “Marrakech, in Times of Stillness” di Tabit Rida

Close-Up: NEW PERSPECTIVES from the Middle East and North Africa
18 Settembre 2021
FESTIVAL ONLINE: guarda i film di Middle East Now nella sala virtuale MyMovies
18 Settembre 2021

In anteprima gli scatti del giovane fotografo marocchino, in una mostra al MAD Murate Art District curata da Roï Saade

Middle East Now presenta il lavoro del giovane fotografo marocchino Tabit Rida, 25 anni, uno dei talenti emergenti della fotografia dal Middle East. Fotografo autodidatta, Rida è sceso in strada per documentare la sua città natale, Marrakech, in questo momento storico senza precedenti. Mentre l’industria del turismo, principale fonte di reddito per la città, è stata pesantemente colpita dalla pandemia, Rida ha colto l’occasione per fotografare i numerosi cambiamenti e osservare la realtà spesso trascurata di Marrakech, al di là del turismo e della folla. Questo progetto, tra immagini fisse e video registrati col suo smartphone, rivela incontri di vita quotidiana in tempi di quiete, ricorda che il tempo non si è davvero fermato, e che la resistenza umana è un fenomeno naturale.

Giovane artista e fotografo marocchino, 25 anni, basato a Marrakesh, è co-fondatore di Noorseen Collective – un collettivo fotografico che riunisce quattordici giovani fotografi marocchini, nato dal desiderio di condividere la passione per la fotografia e di collaborare, sperimentare e coltivare i loro talenti – la prima mostra del collettivo è appena andata in scena a Parigi alla Fondation Maison du Maroc. Il lavoro di Rida spazia dalla street photography alla fotografia documentaria, utilizzando i supporti più vari, dallo smartphone alle fotocamere analogiche. Il suo obiettivo è incoraggiare le persone a osservare il mondo che li circonda più da vicino, con una prospettiva nuova, per trovare un’ulteriore dimensione di appagamento estetico e di sguardo sociale. I suoi progetti sono sempre ispirati da mie esperienze personali. Nel suo primo progetto “Marrakech Diary”, ha cercato di documentare e scoprire storie quotidiane, portare alla luce realtà spesso trascurate della sua città natale e dello stile di vita della sua gente. Dopo la Laurea in Economia e Scienze sociali nel 2020, ha iniziato a considerare la fotografia come il suo principale strumento di ricerca, per analizzare le questioni economiche e sociali della società marocchina. Come proiezione della sua esperienza personale sta lavorando al progetto “A Sacrificed Generation”, in cui esplora il fenomeno della disoccupazione tra i neolaureati durante il periodo del coronoavirus in Marocco.

Progetto e mostra a cura del fotografo e artista libanese Roï Saade.
Coordinamento set design di Archivio Personale.

NOTA DEL CURATORE – DOWNLOAD

MAD Murate Art District – Piazza delle Murate Firenze
29 settembre / 20 novembre 2021
(orario: Lun-Sab | 14:30 / 19:30) – ingresso gratuito

Opening e Talk con artista e curatore:
Mercoledì 29 settembre – ore 18:00

 

Comments are closed.