13 APRILE 2014

Domenica 13 APRILE
Cinema Odeon – Piazza Strozzi


Ore 11.00 Middle East CLASSICS
Presentazione della sezione e del World Cinema Project di Martin Scorsese
con Bruni Burres e La Cineteca di Bologna
Proiezioni a ingresso gratuito

The Eloquent Peasant di Chadi Abdel Salam
(Egitto, 1970, 17’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Restaurato nel 2010 dalla World Cinema Foundation, Cineteca di Bologna / Laboratorio L’Immagine Ritrovata.
Un classico del cinema egiziano, The Eloquent Peasant è una combinazione di racconto morale, folk e poesia. Gli eventi  risalgono tra il 2160 e il 2025 a.c., quando il contadino Khun-anup e il suo asino si imbattono nelle terre dei nobili Rensi, i beni del contadino vengono confiscati ed è ingiustamente accusato di furto.
The Mummy (The Night of Counting the Years)
The Mummy (The Night of Counting the Years) di Chadi Abdel Salam
(Egitto, 1970, 103’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Restaurato nel 2009 dalla World Cinema Foundation alla Cineteca di Bologna, Laboratorio L’Immagine Ritrovata
Riconosciuto come uno dei film più grandiosi mai realizzati in Egitto, è basato su una storia vera: nel 1881, alcuni oggetti preziosi della dinastia Tanite cominciarono a trovarsi in vendita. Si scopri che la tribù degli Horabat avevano saccheggiato le tombe dei faraoni a Tebe. Una storia unica nel suo genere e un incredibile pezzo di cinema.


Ore 15.00
END OF SYORY di Ghafar Azad
(Afghanistan, 12’) vo. pashtu, sottotitoli: italiano, inglese
La tragedia di una giovane sposa, il cui marito viene portato via dalle truppe internazionali la notte delle loro nozze. La fatidica data del 2014 ravviva la speranza che tra i prigionieri liberati ci sia anche il suo uomo. Anteprima italiana alla presenza del regista

a seguire
No Burqas Behind Bars_1

No Burqa Behind Bars di Nima Sarvestani ]
(Svezia, Afghanistam 2012, 72’) vo.pashtu, sottotitoli: italiano, inglese
Nel carcere di Takhar in Afghanistan sono rinchiuse quaranta donne per cosiddetti “crimini morali”: sentenze durissime per aver abbandonato i loro mariti violenti, o aver rifiutato matrimoni combinati. Questo incredibile documentario segue la vita quotidiana delle detenute, racconta “senza filtro” storie di donne ferite dal matrimonio o dall’amore.
Introduce Felicetta Ferraro, curatrice sezione Afghanistan


Ore 16.30
Why not to kill a Fly? di Farhad Alizadeh
(Iran 5’) vo. animazione, no dialoghi
Una fastidiosa mosca perseguita due uomini in metropolitana. Anteprima italiana

a seguire
SEPIDEH_Reaching for the Stars 2

SEPIDE. Searching for the stars di Berit Madsen – documentario
(Danimarca, Svezia, Norvegia, Germania, Iran, 90’, 2013) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese
Sepideh è una ragazzina che vive in una zona rurale dell’Iran, e vuole di diventare una famosa astronoma. Coltiva questo sogno nonostante le difficoltà poste dalla famiglia. I suoi sforzi saranno coronati dalla sua tenacia e dall’amicizia che riuscirà a stringere con la prima turista spaziale, Anoushe Ansari, iraniana di nascita.
Anteprima italiana, introduce Bianca Maria Filippini, esperta di cinema iraniano

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Ore 17.30 Cinema Odeon
Presentazione del libro “Cosa dicono le foglie del tè? Riti e ricette di madre in figlia dalla letteratura persiana alla poesia araba contemporanea” di Giulia Valsecchi
(Il Leone Verde Edizioni). Felicetta Ferraro ne parla con l’autrice.
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Ore 18.15
MCDRAWE EC004
RANA’S WEDDING
di Hany Abu-Assad [retrospettiva su Hany Abu-Assad]
(Palestine, Olanda, UAE, 2003, 90’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Rana ha 17 anni e vive con il padre a Gerusalemme Est, che la vorrebbe sposata, e per questo le propone una lista di uomini tra cui scegliere. Se non ne sceglierà uno prima delle 4 del pomeriggio, quando partirà il volo di suo padre per l’Egitto, sarà costretta a seguirlo per continuare gli studi. Ma Rana è una donna testarda, e vuole riuscire a trovare il suo amato Khalil, un regista di teatro, prima della scadenza e sposarlo… Anteprima Italiana alla presenza del regista

 

Ore 20.30
CONDOM LEAD di Mohammed Abunasser e Ahmad Abunasser (aka Tarzan and Arab)
(Palestina, 2013, 14’) vo. senza dialoghi
Cast Lead, operazione Piombo Fuso, i 22 giorni di lunga offensiva contro Gaza sono stati brutali. Nel rumore assordante delle esplosioni, l’intimità umana è tagliata fuori. Amore e desiderio diventano palloncini che aspettano solo di essere scoppiati. Cos’altro può offrire protezione? Anteprima italiana

a seguire

YOUTH_02
YOUTH
di Tom Shoval
(Israele, 2013, 104’) vo. ebraico, sottotitoli: italiano, inglese
Yaki e Shaul sono due fratelli gemelli, con un legame quasi telepatico, che vivono in un sobborgo di Tel Aviv. La loro famiglia è piena di debiti, e il loro padre sprofonda nella depressione. Ma da quando Yaki e’ entrato nell’esercito possiede un fucile, e i due decidono di rapire una ragazza loro coetanea e chiedere un grosso riscatto… ma non hanno calcolato che oggi è Shabbat, e la famiglia della ragazza, ebreo ortodossa, non risponderà mai al telefono. E intanto il tempo corre…Anteprima italiana, alla presenza del regista

Ore 22.45
Only in New York
ONLY IN NEW YORK – Peace After Marriage
di Bandar Albuliwi e Ghazi Albuliwi
(Francia, Turchia, USA, 2013, 86’) vo. inglese, arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Arafat Sulliman e’ un ragazzo arabo newyorkese di 30 anni, vive ancora con i genitori, che non aspettano altro che si sposi con una donna musulmana. Arafat è ossessionato dal sesso e si sente solo. Il suo amico Kenny, che conosce a una riunione degli Anonimi Sessuali Compulsivi, gli propone una soluzione: sposare una ragazza per fargli ottenere il permesso di soggiorno in America… ma scopre che è un’israeliana! Il regista e protagonista Ghazi Albuliwi, è considerato il Woody Allen palestinese, e l’attrice che interpreta sua madre è la grande Hiam Abbas. Anteprima italiana

 

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Domenica 13 Aprile
CINEMA STENSEN – Viale Don Minzoni 25/c

Ore 15.30
VOICES di Mazen Adel
(Siria, 2013, 5’) vo. Senza dialoghi
Un’anziana donna vive fisicamente nella sua noiosa e monotona quotidianità, ma spiritualmente la sua vita è tutt’altra. Anteprima italiana – in collaborazione con Cabriolet Film Festival, Beirut

a seguire

1182638_Whispers-of-the-Cities
Whispers of the Cities
di Kasim Abid
(Iraq, U.A.E., 62’) vo. Senza dialoghi – Replica
Girato nell’arco di 10 anni, è un meraviglioso documentario di osservazione che riesce a legare emotivamente tre storie di vita quotidiana, girate per le strade di tre città – Erbil nel Kurdistan Iracheno, Ramallah in Cisgiordania, e la capitale irachena Baghdad – famose solo per le cattive notizie dei media internazionali.
Anteprima Italiana alla presenza del regista,
introduce Laura Silvia Battaglia (giornalista e documentarista) 


Ore 17.00

FOCUS: WINDOW ON QATAR
introduce la curatrice Laura Aimone
(durata totale: 77’)

Hero and the Message_immagine film
HERO AND THE MESSAGE
 di Pawel Borowski
(Qatar 2012, 25′) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Il primo film d’animazione interamente realizzato in Qatar. Protagonisti i giovanissimi Mohammad e Lulua, fratello e sorella che viaggiano nel tempo con l’aiuto di un treno ultra tecnologico, e che rischiano con le loro azioni di cambiare eventi chiave della storia del Qatar. Anteprima italiana

a seguire
LYRICS REVOLT di Shannon Farhoud, Ashlene Ramadan, Melanie Fridgant, Rana Khaled Al Khatib
(Qatar, Syria, Palestine, France, Lebanon,2012, 52′) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Mentre le rivoluzioni democratiche montano in tutto il mondo arabo, un genere musicale riecheggia le speranze, i sogni e le frustrazioni della gente: è l’hip-hop. Il documentario “Lyrics Revolt” racconta come importanti musicisti usano il lato tagliente e politico della musica hip-hop in questo momento di grande trasformazione. Anteprima Italiana

Ore 18.30
Kami's Party
KAMY’S PARTY
di Ali Ahmadzadeh
(Iran, 2013, 80’) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese
Negin sta trascorrendo una breve vacanza con il fidanzato Omid e la sorella Nazanin in una villa sul Caspio. L’amica Kamy organizza una festa nelle vicinanze di Tehran. Negin decide di andarci, inconsapevole di cosa trasporta nel cofano dell’autovettura… Anteprima italiana, introduce Felicetta Ferraro, curatrice sezione Iran

Ore 20.45
ENDORPHIN di Reza Gamini
(Iran, 2013, 17’) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese
Un uomo che ha perso la famiglia in un incidente si è rinchiuso in casa. Dopo più di un mese decide di uscire e ritornare alla vita. Ma non riesce a smettere di ridere. Anteprima italiana

a seguire

The Last Winter
THE LAST WINTER
di Salem Salavati
(Iran, 2013, 75’)vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese
Una coppia di  anziani vive in solitudine in un villaggio sperduto tra le montagne del Kurdistan, condannato a essere sommerso da una diga. L’uomo continua a custodire le case, nell’illusione che un giorno i suoi abitanti torneranno; la donna ricama il sogno di rivedere il figlio perduto. Un film toccante e poetico, come i sentimenti che scorrono nel cuore dei protagonisti. Anteprima europea alla presenza del regista, introduce Felicetta Ferraro, curatrice sezione Iran


Ore 22.30

Rock the Casbah di Laila Marrakchi low
ROCK THE CASBAH di Laila Marrakchi – Replica
(Marocco, Francia, 2013, 110’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
È estate a Tangeri. Una famiglia si riunisce per il funerale del padre, per i tre giorni di lutto previsti dalla tradizione musulmana. La solennità dell’occasione viene interrotta dal ritorno inaspettato di Sofia, figlia più piccola e ribelle, che contro il volere paterno è scappata per far carriera come attrice in America. Per le sorelle Kena e Miriam è l’occasione per guardarsi indietro, riconsiderare alcune scelte di vita, e scoprire alcuni segreti di famiglia. Commedia agrodolce con un cast d’eccezione, che include Hiam Abbas, Nadine Labaki e Omar Sharif.
Anteprima italiana alla presenza della regista

 

 

ITA