7 APRILE 2019

Domenica 7 Aprile
Cinema La Compagnia – Via Cavour, 50r

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
IL TALK DELLA DOMENICA
Cinema La Compagnia – ingresso gratuito

Ore 10.30

Presentazione del libro di Nicola Pedde
“1979. Rivoluzione in Iran. Dal crepuscolo dello scià all’alba della Repubblica islamica (Rosenberg&Sellier 2019). A distanza di 40 anni, un’approfondita analisi storica ricostruisce la genesi e l’esplodere di uno degli eventi più significativi del Novecento.

Ore 11.30
40 ANNI ALL’OMBRA DI UNA RIVOLUZIONE: COSA E’ SUCCESSO, COSA SUCCEDE?
La lunga crisi avviata dalla rivoluzione iraniana del 1979 sembrava avviarsi dopo anni di tensioni, caos e tragedie a una soluzione che avrebbe dovuto coinvolgere tutto il Medio Oriente, dando speranza a chi ormai non intravede più la fine del tunnel. Ma il tavolo sembra essere saltato e si impone la ricerca di nuovi compromessi. Ne discutono Alberto Zanconato (giornalista Ansa), Alberto Bradanini (già Ambasciatore in Iran), Vanna Vannuccini (giornalista Repubblica), Viviana Mazza (Corriere della Sera), Eugenio Dacrema (ricercatore Medio Oriente e Nord Africa – ISPI) modera Nicola Pedde (Institute for Global Studies).
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||


Ore 14.45

Egitto MIX / Small Stories


Eyebrows
di Tamer Ashry

(Egitto 2018, 22’) v.o. arabo, sottotitoli: inglese, italiano
Qual è l’unica cosa che vorresti non fosse proibita?”, scrive Aiesha in un gruppo vicino a Facebook per i suoi coetanei che indossano il burqa. Aiesha, soprannominata dai suoi coetanei come la fata eyed haori, incontra la sua amica Sally al centro commerciale poco dopo il post. Sotto il suo burka, nasconde più del suo corpo e del suo viso, e durante l’apparentemente ordinario shopping, scopre che quello che odia di più della sua vita è proprio quello che sta sopra i suoi occhi.
Anteprima Europea

Fork and Knife di Adam Abd Elghaffar
(Egypt, 2018, 16’) v.o: arabo, sottotitoli: inglese, italiano
Sembra una conversazione casuale tra due sconosciuti, un uomo e duna donna, che si sono appena incontrati. Si rivelano i loro segreti affrontando temi d’amore, matrimonio e infedeltà. Esplorano le loro ragioni in un dialogo molto intenso, accettano la crudeltà, il sarcasmo e i consigli matrimoniali l’uno dell’altro. Fino ad arrivare alla scelta inaspettata di rivelare tutta la verità e andarsene proprio come si sono incontrati… da perfetti estranei.
Anteprima Europea

a seguire


Dream Away
di Marouan Omara, Johanna Domke
(Germania, Egitto, Qatar, 2018, 85’) v.o: Arabo, Inglese, Russo, sottotitoli: italiano, inglese

Un tempo paradiso per turisti ricchi da tutto il mondo, oggi Sharm El Sheikh è desolata, svuotata di turisti. La primavera araba e la confusione del periodo post-rivoluzionario hanno rapidamente privato questa località della penisola del Sinai del suo fascino di luogo di villeggiatura. Ricco di elementi di finzione surreale, questo originalissimo documentario di un giovane regista egiziano e di un’artista visiva tedesca ci porta in una scintillante città di fantasmi per incontrare i suoi ultimi abitanti – i dipendenti dei resort che sognano febbrilmente tra le suite abbandonate degli hotel.
Anteprima italiana

Ore 16:00

Siren’s Call di Ramin Matin

(Turchia, 2018, 93’) v.o: turco, sottotitoli: italiano, inglese
Benvenuti nella nuova Istanbul, una massiccia giungla di cemento che si nutre di caos e ipocrisia. Il protagonista Tahsin è un architetto soffocato proprio dalla sua quotidianità in questa città. Una notte incontra una vecchia amica, Siren, una donna trasformata che ora vive sulla costa meridionale incontaminata della Turchia, dove si dedica all’agricoltura biologica. Ne rimane incantato e decide di lasciare la sua città e seguire il “richiamo della sirena”. Prepara la valigia, saluta arrabbiato al lavoro e si dirige verso l’aeroporto. Eppure non sa che lo aspetta un’odissea tragicomica.
Anteprima Italiana alla presenza del regista e dell’attrice protagonista

Ore 18:30

The Tower di Mats Grorud – lungometraggio animation
(Norvegia, Svezia, Francia, 2018, 74’) v.o: arabo, sottotitoli: inglese, italiano

Beirut, oggi. Wardi, una ragazzina palestinese di undici anni, vive con tutta la sua famiglia nel campo profughi dove è nata. Il suo amato bisnonno Sidi è stato uno dei primi a stabilirsi nel campo dopo essere stato cacciato dalla sua casa nel 1948. Il giorno in cui Sidi le dà la chiave della sua vecchia casa in Galilea, Wardi teme che possa aver perso la speranza di tornare un giorno a casa. Esplorando il campo alla ricerca della speranza perduta di Sidi, raccoglie le testimonianze delle diverse generazioni della sua famiglia. Film d’animazione intenso e toccante basato su interviste ai rifugiati palestinesi in Libano.
Anteprima 

Ore 21.00
Cerimonia di chiusura | I Closing Ceremony di Middle East Now 2019
Una giuria di esperti assegnerà il premio principale:

Premiazioni:
“Middle East Now 10th Award 2019” al miglior film

“Middle East Now Staff Award 2019” al miglio corto o mediometraggio
Middle East Now Award” per il miglior film votato dal pubblico

Premiazione cortometraggi “Best OFF”

IRANIAN DELIGHTS: dolcezze dall’Iran servite in sala
(incluse nel prezzo del biglietto)


Tehran, City of Love di Ali Jaberansari
(Iran, Gran Bretagna, Paesi Bassi, 2018, 102’) v.o: persiano, sottotitoli: inglese, italiano
Tre personaggi disincantati: un ex-campione di bodybuilding, una segretaria sovrappeso di una clinica di bellezza e un cantante religioso frustrato, sono alla ricerca dell’amore e di contatti umani a Teheran. Qualcosa di abbastanza difficile in qualsiasi grande città – non da meno a Teheran, dove anche le libertà individuali non possono essere date per scontate. La ricerca dei protagonisti è delicatamente disegnata in questa commedia dolceamara. Tutti e tre stanno cercando calore umano e affetto in una società che non vuole darglieli in cambio.
Anteprima italiana, alla presenza del regista e del produttore Babak Jalali

 

Domenica 7 Aprile
Cinema Stensen – Viale Don Minzoni 25C

Ore 16:00

The Salesman di Asghar Farhadi (Il Cliente)
(Iran, Francia, 2016, 123’) v.o: persiano, sottotitoli: italiano
Costretti a lasciare l’appartamento in cui vivono a causa di pericolosi lavori in un edificio vicino, Emad e Rana si trasferiscono in un nuovo appartamento nel centro di Teheran. Un incidente legato al precedente inquilino cambierà drasticamente la vita della giovane coppia. Film per la cui scrittura Farhadi si è liberamente ispirato a “Morte di un commesso viaggiatore” di Arthur Miller.
Alla presenza del regista Asghar Farhadi

Ore 18:00

Underdown
di Sarah Kaskas
(Germany, Lebanon, 2018, 72’) – lungometraggio documentario
Nella giungla di cemento di Beirut, il film segue le vite di tassista troppo schietto, di un ragazzino siriano in fuga, e di una serie di altre persone che stanno facendo del loro meglio per sopravvivere. Sperando in tempi migliori, a volte si vede uno sfarfallio di luce in fondo al tunnel.
Anteprima italiana alla presenza della regista

 

 

 

ITA