Cinema La Compagnia – Via Cavour, 50r

ore 11.00 – 13.00 – Cinema La Compagnia – ingresso gratuito
IL TALK DELLA DOMENICA

Verso un nuovo scontro di civiltà? Il caos mediorientale alla prova dello tsunami Trump
In collaborazione con Institute for Global Studies
In un Medio Oriente dove le crisi aperte dalla sciagurata politica estera americana di Bush Jr e dalla grande illusione delle “primavere” arabe non sembrano volersi placare, l’irruzione, per ora soprattutto mediatica, del nuovo presidente americano rischia di scombinare ancora una volta le carte, inasprendo vecchi conflitti e nuove tensioni. Ne parlano: Giuseppe Acconcia (Università Bocconi), Alistair Crooke (Diplomatico, Conflict Forum), Alberto Negri (Il Sole 24 Ore), Ferial Mouhanna (Università di Damasco), Fulvio Scaglione (giornalista,esperto di MO), Alberto Zanconato (Ansa).
Modera Nicola Pedde (Institute for Global Studies).


Ore 15.00

Submarine di Mounia Akl

(Libano, 2016, 20’) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Libano, 2017: l’emergenza rifiuti minaccia la salute dei cittadini e le piogge acide innescano l’evacuazione dell’intera città. Ma mentre Hala rifiuta di andarsene, non vuole nemmeno essere lasciata sola.


– a seguire

Kedi: Cats in Istanbul di Ceyda Torun
(Turchi, 2016, 79’) v.o. turco, sottotitoli: italiano, inglese
Sono centinaia di migliaia i gatti che vagano liberamente nella metropoli di Istanbul. Per migliaia di anni hanno gironzolato dentro e fuori alla vita delle persone, diventando una componente essenziale delle tante comunità che rendono così ricca la città. Vivono tra due mondi – il selvaggio e l’addomesticato – e portano gioia e voglia di vivere alle persone che scelgono di adottare. A Istanbul i gatti sono lo specchio delle persone, e questo incredibile documentario racconta le anime della città attraverso i suoi gatti.
Anteprima italiana


Ore 16.45

Foreign Body di Raja Amari

(Francia, Tunisia, 2016, 92’) v.o.francese, arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Per proteggersi da suo fratello, un fondamentalista radicale, Samia fugge dalla Tunisia e si trasferisce in Francia dal suo amico Imed. Qui ricomincia a sognare la sua indipendenza. La troverà grazie alla signora Bertaud (Hiam Abbas), una ricca vedova per la quale inizia a lavorare. Il loro rapporto professionale si trasforma ben presto in una serie di sensuali connessioni, che turbano Imed, diviso tra le sue credenze religiose e i suoi desideri sessuali. Il film è il ritratto di una giovane donna determinata a vivere in libertà.
Anteprima italiana


Ore 18.15
Oxfam presenta:
Dall’Acqua ai mercati – sostegno al settore agricolo Palestinese (4′)
Video prodotto da Oxfam con il sostegno della Cooperazione Italiana allo Sviluppo.
Introduce Paola Plona di Oxfam


– a seguire


The Parrot di Amjad Al-Rasheed, Darin J.Sallam
(Giordania, Germania, 2016, 15’) v.o. arabo, ebraico, yiddish, sottotitoli: italiano, inglese
Poco dopo la dichiarazione dello Stato di Israele, nel maggio 1948, una famiglia di ebrei Mizrahi emigra dalla Tunisia ad Haifa, in Palestina. Mousa, il timido capo famiglia, la moglie Rachel e la loro figlia di sette anni Aziza cercano di ricominciare una vita nella nuova città, ma si trovano in casa un ospite speciale: Saeed, il pappagallo lasciato dai precedenti padroni di casa palestinesi.
Anteprima italiana



Waiting for Giraffes di Marco De Stefanis 

(Olanda, Belgio, 2016, 70′) v.o. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese
Nello zoo del villaggio palestinese di Qalqilya, circondato dal muro costruito da Israele, molti degli animali sono stati uccisi durante l’Intifada, e la situazione è estremamente difficile. Ma il dottor Sami, il veterinario dello zoo, è determinato a risollevarne le sorti, e vuole a tutti i costi portare due nuove giraffe. Riusciranno le circostanze politiche del paese, e gli altissimi standard imposti dagli zoo europei, a fermare il più intraprendente dei veterinari?
Anteprima italiana, alla presenza del regista e del Direttore dello Zoo, il Dr Sami


Eating Middle East

Ore 20.00

Middle East Urban Delights

Degustazione per le strade di Beirut, Istanbul e Il Cairo
Profumi di spezie, legumi e cous cous, si fondono tra le specialità preparate da Ditta Artigianale e La Valle dei Cedri,
in collaborazione con Pop Palestine

Degustazione + proiezione del film a seguire: 15 euro
Posti limitati – Prenotazione con prevendita direttamente alla cassa del Cinema La Compagnia
o su www.cinemalacompagnia.it / info@middleastnow.it


Ore 21.00

Cerimonia di chiusura | Closing Ceremony di Middle East Now 2017
Premiazione “Middle East Now Award” per il miglior film votato dal pubblico

Premiazione cortometraggi “Best Short Film by NYU”, “Best OFF”




Mare Nostrum di Rana Kazkaz, Anas Khalaf

(Francia, Siria, 2016, 12’) v.o. inglese, sottotitoli: italiano
Sulla riva del Mar Mediterraneo, un padre siriano disperato, prende una decisione che mette a rischio la vita della sua piccola figlia…
Anteprima italiana

a seguire il film di chiusura:


Ali, the Goat and Ibrahim di Sherif El Bendary [FOCUS EGITTO]

(Egitto, Emirati Arabi, Francia, Qatar, 2016, 90′) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Ali s’innamora di una capra che si chiama Nada. Ibrahim lavora come tecnico del suono, e inizia a sentire strane voci che lo tormentano. In due s’incontrano nella clinica di un guaritore, che per tornare sani gli consiglia di gettare una pietra nelle tre acque che bagnano l’Egitto. Assieme alla Capra iniziano un viaggio avventuroso, tra Mediterraneo, Mar Rosso e fiume Nilo, un incredibile viaggio alla scoperta dell’amicizia e di se stessi, una riflessione sulla vita di oggi nel loro paese.
Anteprima italiana, alla presenza dell’attore protagonista Aly Sobhy


 

Cinema Stensen – Viale Don Minzoni, 25c

Ore 11.00


Last Men in Aleppo di Firas Fayyad, co-regia di Steen Johannessen

(Siria, Danimarca, 2017, 104’) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Il film vincitore del Gran Premio della Giuria all’ultimo Sundance Film Festival. Un documentario dalla grande umanità che ci porta ad Aleppo in Siria, al fianco degli “White Helmets”, il corpo di volontari in prima linea fin dall’inizio di questa guerra massacrante. Khaled, Mahmoud e Subhi corrono nei luoghi dei bombardamenti e degli attacchi terroristici, per cercare i vivi e i morti tra le macerie. Ogni giorno si confrontano con un grande dubbio: scappare e salvare le loro famiglie dalle bombe, oppure continuare a salvare le vite degli abitanti di Aleppo tra le rovine?
Con introduzione di approfondimento al film

ITA