14 APRILE 2014

Lunedì 14 Aprile
Cinema Odeon – Piazza Strozzi

Ore 15.00 Middle East Classics – entrata gratuita

downpour
DOWNPOUR
di Bahram Beyza’i
(Iran, 1972, 120’) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese
Restaurato nel 2011 dalla World Cinema Foundation / Cineteca di Bologna, Laboratorio L’Immagine Ritrovata
Il Signor Hekmati riceve l’incarico come insegnante in un quartiere povero a sud di Tehran. Si innamora della sorella maggiore di uno degli studenti, ma lei è già promessa sposa del macellaio del paese. In questo film di debutto, Bahram Beyza’I, uno dei maestri del cinema iraniano, ricrea le atmosfere potenti di una comunità chiusa, ancora governata dalla tradizione.

Ore 17.00
The 14th Cheeks di Hany Abu-Assad
(Olanda, 1998, 88’) vo.olandese, sottotitoli: italiano, inglese
Il primo lungometraggio del regista palestinese Hany Abu-Assad è la storia di una coppia, Daniel e Francesca, che stanno per sposarsi. Martin, un amico comune, organizza una cena per la famiglia e gli amici. Ma proprio Daniel e Francesca hanno dimenticato l’indirizzo del ristorante, e girano per la città in cerca del posto giusto…. Storia tragicomica sui giovani, la famiglia e l’amicizia. Anteprima italiana alla presenza del regista

Ore 18.30
Darband Trapped
DARBAND (Trapped) di Parviz Shahbazi – replica
(Iran, 2013, 92’) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese
Nazanin, studentessa al primo anno di medicina, arriva a Tehran dalla provincia e si trova a condividere un appartamento con Sahar, commessa in una profumeria, che trascorre le serate tra feste e amici di dubbia moralità. Quando Sahar viene arrestata per un debito non pagato, Nazanin fa di tutto per liberarla. Il suo sforzo, però, si trasforma presto in un incubo. Anteprima italiana alla presenza dell’attrice protagonista. Introduce Felicetta Ferraro, curatrice sezione Iran


|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

VILLA LA PIETRA Via Bolognese, 120
Evento in collaborazione con La Pietra Dialogues, New York University Florence
Ore 18.15 ingresso gratuito con prenotazione: lapietra.dialogues@nyu.edu oppure T. 055 5007202
Camera Woman di Karima Zoubir
CAMERA / WOMAN di Karima Zoubir
(Marocco, 2012, 59’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
In Marocco è ancora tabù per una donna lavorare fuori casa. Ma questa limitazione non scoraggia Khadija, la protagonista di questo pluripremiato documentario, che lavora come cameraman alle feste di matrimonio a Casablanca. Nonostante la sua famiglia la scoraggi, e le sofferenze di essere donna divorziata e madre single, Khadija è autosufficiente e lotta con forza per la sua indipendenza, sfidando i ruoli tradizionali e le convenzioni.
Anteprima italiana, alla presenza della regista, introduce Marcella Simoni (Universita’ di Venezia)
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||


Ore 20.00
Cinema Odeon
– Piazza Strozzi
A Tavola con l'Iran Persia Mon Amour
A TAVOLA CON L’IRAN: PERSIA MON AMOUR
a cura di Sireh – Red Imaginarium
Degustazione + proiezione del film a seguire: 15 euro
Prenotazione con prevendita direttamente alla cassa del cinema Odeon
o su www.boxol.it
info@middleastnow.it


Ore 21.00
Cerimonia di chiusura | I Closing Ceremony di Middle East Now 2014
Premiazione “Middle East Now Award” per il miglior film votato dal pubblico

Premiazione “Best Short Film by NYU Florence” per il miglior cortometraggio votato dalla giuria di studenti della New York University Florence

Abu Rami di Sabah Haider
ABU RAMI di Sabah Haider
(Libano, 2012, 17’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Mona è una bella donna di 65 anni. Suo marito, Abu Rami, fa il tassista da una vita. Una mattina, il viaggio in auto per andare a trovare il figlio, diventa l’opportunità per un confronto sul loro matrimonio e sulla fedeltà. Il taxi si guasta, l’atmosfera si fa tesa, e poi un colpo di scena che profuma di vendetta.
Alla presenza della regista, in collaborazione con Cabriolet Film Festival – Beirut

a seguire

My Sweet Pepperland_Golshifteh Farhani 2
MY SWEET PEPPERLAND di Hiner Saleem
(Kurdistan, Francia, Germania, 85’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese
Dopo la caduta di Saddam Hussein, Baran, eroe della guerra di indipendenza curda, decide di accettare un posto come comandante di polizia in un remoto villaggio ai confini con Iran e Turchia, eldorado del traffico illegale. Qui incontra Govend (Golshifteh Farhani), arrivata a insegnare nella scuola appena riaperta, nonostante l’ostilità dei suoi 12 fratelli. I due si batteranno per ristabilire l’ordine in questa terra devastata. Una favola western ambientata nel Kurdistan di oggi.
Anteprima italiana, alla presenza del regista e dell’attore protagonista Korkmaz Arslan

 

 

 

 

 

ITA